E’ un luogo spettacolare, ha più di mille anni di storia ed è situato al centro della città di Nocera.

Eppure in molti non ne avevano mai neanche sentito parlare.

Si chiama Terravecchia (per qualcuno Casale Bianchini) ed è un’ area verde situata ai piedi della collina del Parco e alle spalle del Convento di Sant’Antonio, alla quale si accede dal quartiere storico Pietraccetta.

Questo splendido giardino di proprietà della Provincia, un tempo coltivato dai Monaci Benedettini per la produzione di erbe medicali e officinali,  è rimasto per decenni incolto e abbandonato nonostante i tentativi di rivalorizzazione, realizzati negli scorsi anni da parte di diverse associazioni del territorio.

Grazie all’ impegno di Monia Ferrentino, nuova locataria di Terravecchia, la cittadinanza potrà nuovamente usufruire di questa fantastica location per proporre o realizzare tutta una serie di attività sociali e culturali tra cui:

– iniziative ed eventi 
– campi scuola
– attività ricreative
– ortoterapia e pet therapy
– organizzazione di mercatini agroalimentari
– gite scolastiche
– attività laboratoriali (pittura, teatro, musica)
– attività sportive all’aperto.

In linea con queste finalità, domenica 4 luglio è andato in scena l’evento “Aperitivo a Terravecchia, tra gusto e apprendimento” per il quale abbiamo avuto il piacere di offrire il nostro contributo organizzativo.

Un evento dedicato alle famiglie e ai bambini, agli amanti della Natura, a chi voleva semplicemente trascorrere  qualche ora immerso nel verde.

I tanti partecipanti hanno avuto l’occasione di  visitare gli spettacolari terrazzamenti del giardino e gustare i prodotti attualmente coltivati mentre, i bambini presenti, si divertivano a seminare, piantare e raccogliere i prodotti dell’orto, scoprendo così il fascino ancestrale del contatto diretto con la Natura.

Ad impreziosire la serata due ospiti d’eccezione, l’Agronomo e Ricercatore Enea Luigi D’ Aquino che,  nel corso di un breve workshop,  ha descritto  e raccontato alcuni dei “segreti” legati al ciclo vitale delle piante e alle coltivazioni sostenibili e Andrea Mauramati esperto di Panificazione, formatore e consulente, che ha parlato ai presenti dei grani antichi e del lievito madre, di come si usa e dei benefici che apporta, spiegando le tempistiche e le modalità per panificare correttamente.

Una serata piacevolissima, all’insegna appunto del gusto e dell’apprendimento, che ci auguriamo sia solo la prima di una lunga serie!!!

Per maggiori informazioni su Terravecchia e sulle attività che è possibile realizzare all’interno di questa fantastica cornice: 3403301265 \ monia.ferrentino@gmail.com